TRAINING DELLE FORZE DI POLIZIA DI KAMPALA EST

byelo onlus

byelo onlus

byelo onlus

Il centro Giovanni Paolo II Giustizia e Pace ha organizzato un training di tre giorni per 30 comandanti delle forze di polizia di Kampala Sud dal 9 all’11 maggio 2014 all’Hotel Eastern Route a Kireka. Molta gratitudine alla Byelo Onlus per il sostegno al training e alle preoccupazioni relative alla comunità dalle forze di polizia.

Il workshop era in continuità con una serie di training organizzati a diversi livelli e gradi per le forze di polizia, con lo scopo di coprire le carenze nel livello esistente di conoscenza e di esperienza come ad esempio la scarsa conoscenza della visione e missione della polizia, la limitata conoscenza sulle metodologie di risoluzione dei conflitti, scarsa capacità di comunicazione e di ruolo della polizia nella comunità, relazioni inadeguate con la stampa e col pubblico in generale. Il comportamento della polizia è determinante nel dimostrare che i diritti umani sono rispettati nel paese.

Attraverso I gruppi di discussione e le sessioni interattive, il workshop ha evidenziato i fattori che contribuiscono alla carenza di professionalità nelle forze di polizia erano attitudine scarsa al lavoro, impegno basso, mancanza di conoscenza e di tecniche, ignoranza della legge, scarsa retribuzione, corruzione, ritardo nel rispondere a incidenti e investigazioni, abilità scarse nelle metodologie di risoluzione dei conflitti, inefficienza nel riportare risultati agli utenti, incapacità di gestire lo stress e scarsa fiducia da parte del pubblico. Questi fattori hanno minato fortemente l’abilità di rispondere al loro mandato di prevenire e combattere il crimine. Perciò si è avvertito fortemente il bisogno di training della polizia a tutti i livelli e gradi sulla legge, di ampliare la conoscenza sulla visione e missione della polizia, di migliorare i livelli di retribuzione, ma anche di assicurare l’impegno della polizia a servizio.

The training ha prodotto risulati positivi. Gli ufficiali di polizia si sono poi impegnati a mettere in pratica le lezioni apprese e sui seguenti punti di azione:
• meetings/seminari nella comunità
• sensibilizzare il pubblico sul loro ruolo nella gestione del crimine
• visite a casa e informazioni alle famiglie sulla sicurezza
• stabilire contatti sul territorio per riportare meglio le attività criminali
• talk shows in radio e TV.
• servizi nella comunità, come pulizia nei villaggi, cittadine e ospedali
• condivisione delle nuove conoscenza con il personale al lavoro e nella comunità
• ascolto dei reclami del pubblico
• essere un esempio
• eventi comunitari come giochi, sports, matrimoni, funerali e servizi in chiesa o nella moschea
• appropriata gestione e risoluzione dei conflitti
Questi punti di azioni saranno le linee guida per monitorare l’impatto del training.

Come sessione finale, gli ufficiali di polizia sono stati coinvolti in un’esercitazione pratica di gestione e risoluzione di una disputa tra Mubiru, Wasswa e i venditori al mercato di Kireka. Il processo di mediazione è stato lungo ed ha effettivamente creato tensioni. Forze di polizia si sono aggiunte al mercato per prevenire un’escalation della pressione. Ma l’esercitazione si è conclusa con successo.