Inizio anno è tempo di bilanci e di programmi, ed eccomi a voi.

Cari amici

E’ finito un anno, difficile per tutti, e ancor più per una piccola associazione come la nostra che vive della generosità di amici e parenti, non godendo di nessun aiuto istituzionale politico o confessionale. E mentre guardiamo con fiducia al tempo che viene, possiamo ritenere con soddisfazione, che malgrado tutto i progetti intrapresi vanno avanti, e non hanno subito contraccolpi dalla crisi mondiale, e siamo riusciti a mantenere tutte le promesse fatte, pur senza avviare nessuna attività di raccolta particolare che ci appariva non opportuna. Contemporaneamente è stato un anno di sistemazione e assestamento interno sia in Italia che in Uganda. In Italia, contestualmente al cambio di presidenza, abbiamo avuto la gioia di accogliere nell’associazione molti nuovi soci e suddividere tra essi incarichi e responsabilità, in modo che sempre più l’ Associazione incarni lo spirito di amicizia e condivisione con cui era nata. Contemporaneamente in Uganda abbiamo incoraggiato la nascita di una CBO ovvero di una Comunity Based Organaisation un’ associazione di base formata da Ugandesi, sotto l’egida della Diocesi locale, che gestiscono i progetti di cui Byelo è promotore, anche qui portando avanti un’altra delle idee fondanti dell’Associazione ovvero L’autonomia e la crescita personale invece dell’ assistenzialismo. La C.B.O. ha due rami distinti ma interdipendenti, uno che si occupa del progetto scuola, ed uno che segue la costruzione del Villaggio Giovani e successivamente ne curerà la gestione. Per il PROGETTO SCUOLA , I nostri ragazzi (51) Hanno completato l’anno scolastico in Dicembre, in Uganda la fine dell’anno coincide con le vacanze di Natale, che sono anche l’inizio del periodo più caldo, e inizieranno il nuovo anno in Febbraio. La FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI LA SPEZIA ci ha confermato il suo sostegno economico, anche se un po’ ridotto rispetto agli altri anni, cosa della quale siamo molto grati, e ci consente di guardare all’anno scolastico che inizia, con serenità.

Per il PROGETTO VILLAGGIO invece il gruppo di ragazzi che aveva frequentato i corsi professionali, di muratori fabbri e falegnami, dopo aver costruito i mattoni, hanno iniziato la costruzione del primo lotto che comprenderà 2 laboratori , depositi e ufficio.

Per il 2010 prevediamo, oltre al proseguimento di tutti i progetti,e al sostegno dell’orfanotrofio e dei bambini capofamiglia, contiamo anche di riprendere le attività di raccolta fondi. La prima iniziativa messa a punto dal COMITATO EVENTI è un grande ballo di beneficenza per i ragazzi che si terrà il 10 Aprile 2010 a Palazzo S. Teodoro, messo generosamente a disposizione dai proprietari a titolo gratuito, e il tema sarà LA LUCE, non anticipiamo altro per ora, ma sono allo studio molte sorprese che animeranno la serata rendendola davvero speciale, …”luminosa” e imperdibile.

Nel ringraziare tutti voi per il sostegno e l’affetto con il quale ci seguite, ed i soci per l’entusiasmo, l’impegno e la creatività, vi abbraccio di cuore, augurandovi ogni bene per l’anno che è appena iniziato.

Sveva de Bartolomeis